La stagione 2012 dell’Atletica Avis Sansepolcro si è ufficialmente conclusa domenica 2 dicembre con la premiazione del Gran Prix interno. Luogo dell’evento il Castello di Sorci dove, per l’occasione il gruppo era quasi al completo per applaudire i migliori, condividere ricordi legati a gare più o meno importanti e progettarne altre, guardando ad un 2013 ricco di sport e amicizia. Spazio ai nomi dunque, per celebrare le vittorie sia in campo maschile che femminile. Primo classificato, dopo un testa a testa che lo ha visto protagonista  solo nel finale, Francesco Innnocenti. Secondo e terzo posto rispettivamente per Nicola Gregori e Alessandro Casini. Prima donna, per il secondo anno consecutivo, Anna Di Veroli, che partecipando a quasi tutte le gare del Gran Prix, ha distaccato Carla Pazzi e Francesca Bernabei. Per quest’ultima un altro premio più che meritato per il miglior risultato femminile in maratona e considerando che era la prima a cui ha partecipato, il suo 3:22:02 ottenuto alla Firenze Marathon è davvero degno di nota. Stesso premio in campo maschile per Luca Pennacchini che, con le 2 ore e 43 minuti della Maratona di Vienna, ha portato il nome e i colori dell’Atletica Avis Sansepolcro anche all’estero. E se di numeri vogliamo parlare è doveroso sottolineare non soltanto quelli cronometrici: 50 sono infatti i runners che hanno preso parte a più di 7 gare e 95 quelli che attualmente sono tesserati con l’Avis Sansepolcro. Sempre più bambini si stanno avvicinando all’atletica tanto che a ottobre sono cominciate le attività rivolte al settore giovanile. A dimostrazione che correre piace a tutti, indipendentemente dall’età, fa star bene e promuove  valori etici e solidali importanti. Non è un caso se l’Avis Sansepolcro, con il messaggio scritto sulla propria divisa, sostiene ormai da qualche tempo la causa relativa alla prevenzione del diabete e se, all’interno del calendario delle iniziative promosse in Valtiberina, ha inserito una giornata di gare su pista il cui ricavato è stato devoluto alle popolazioni terremotate dell’Emilia. Il vicesindaco Andrea Laurenzi ha voluto ricordare  l’evento attraverso la donazione di una targa di riconoscimento consegnata al Presidente Catello Esposito. Ed è stato questo uno dei momenti più emozionanti della serata… fieri di far parte di una grande squadra.